lunedì 29 febbraio 2016

NOTTE DEGLI OSCAR, I DOPPIATORI DEI VINCITORI



Come ogni anno arriva la consueta consegna degli Oscar, dove vengono premiate le persone che hanno dato il maggior contributo per rendere sempre più bella la cultura cinematografica


Non ci sono state molte sorprese, ma abbiamo assistito a premiazioni sorprendenti come la terza vittoria consecutiva a Lubezki, per la categoria miglior fotografia, oppure anche alla seconda di fila per Iñárritu per il miglior regista. Naturalmente la più importante vittoria, soprattutto morale, è quella di Leonardo DiCaprio, come migliore attore protagonista; personalmente, sono perfettamente d'accordo con chi dice che fosse palese che lo vincesse lui, anche se penso che la sua performance in The Revenant, per quanto grandiosa, non sia stata una delle sue migliori, ma almeno adesso siamo tutti più felici e sereni.

Ma non sarà di questo che vorrò discutere, bensì mi focalizzerò sui doppiatori italiani degli attori che hanno vinto i premi principali (Leonardo DiCaprio per miglior attore, Brie Larson per miglior attrice , Mark Rylance per miglior attore non protagonista e Alicia Vikander per miglior attrice non protagonista). 
Come sempre saranno presenti le informazioni biografiche delle voci nella sezione Doppiatori, e metterò loro un voto basandomi principalmente sul film presentato agli Oscar nel quale hanno recitato. Iniziamo con ordine:

Francesco Pezzulli è la voce di Leonardo DiCaprio 
DiCaprio in The Revenant


Da sempre doppiatore ufficiale di DiCaprio, Pezzulli ha dovuto in ogni film adeguarsi ad un sempre fresco e nuovo personaggio: dal film Titanic, dove la sua giovane e dolce voce ci accompagnava nei momenti più romantici, a The Revenant, dove ha dovuto dare sfogo alla propria rabbia per rendere al meglio la disperazione di un uomo sul limite tra la vita e la morte. Come nella mia recensione del suo ultimo film, posso confermare il mio giudizio sul doppiaggio di Pezzulli, ma mi permetto di aggiungere qualcosa proprio per la sua capacità di adattarsi ad ogni cambiamento.
Voto: 8/10

Alessia Amendola è la voce di Brie Larson 
Brie Larson in Room


Quando si dice tale padre, tale figlio... in questo caso Alessia Amendola, nipote del grande doppiatore Ferruccio Amendola, dimostra che può raggiungere importanti traguardi come suo nonno. Bisogna dire che la decisione per la doppiatrice principale nel film Room non è stata per nulla semplice, così come l'interpretazione che ha dovuto dare Alessia quando si è trovata davanti un' attrice che in questa pellicola ha saputo trasmettere moltissime emozioni. La voce ha dovuto esprimere tenerezza e amore, ma anche paura e disperazione in un unico film drammatico e commovente.
Voto: 7.5/10

Toni Garrani è la voce di Mark Rylance 
Mark Rylance in Il ponte delle spie


Nuovamente ci troviamo di fronte ad un attore che per meritarsi quella statuina si è impegnato al massimo (ok, la meritava Tom Hardy, ma fa niente). Garrani si distingue specialmente per una voce particolare e quasi soffocata. Considerando però il ruolo di Rylance non molto centrale e con pochi dialoghi nel film, e dato che il doppiatore Toni Garrani non è abbastanza famoso, decido di promuovere semplicemente il suo lavoro, senza però esprimere un voto che vada a confronto con gli altri.
Promosso :)

Giorgia Brasini è la voce di Alicia Vikander   
Alicia Vikander in Ex Machina


Rispetto al ruolo di Mark Rylance ne Il ponte delle spie, possiamo dire che quello di Alicia Vikander sia sicuramente più importante e indispensabile nel film Ex Machina. Giorgia Brasini, per essere poco conosciuta, posso dire che se la sia cavata piuttosto bene; infatti, ha cercato di dare al meglio la voce ad un robot, tenendo un tono piuttosto serio e omogeneo. Personalmente preferisco la voce originale in questo caso, ciononostante Brasini ha saputo fare un lavoro più che buono, con una voce che sa metterti i brividi se unita con l'immagine del personaggio originale, poiché fredda ma anche romantica in alcuni momenti. 
Voto: 8.5/10


CONCLUSIONE: Una notte intensa come sempre quella degli Oscar; spero proprio di essere riuscito a farvi conoscere il "lato nascosto" di ogni attore che ha vinto un premio, e sono convinto che è anche merito di questi doppiatori se ci siamo affezionati così tanto a qualche film in particolare, e questo non dobbiamo dimenticarcelo.


Fatemi pure sapere cosa ne pensate dei vincitori con un commento! :D






2 commenti:

  1. Recensione interessante e che mi spinge sempre di più a cercare di vedere i film anche in lingua originale, proprio perché spesso il doppiaggio cambia molto il risultato finale!!

    RispondiElimina